fbpx
donne in gravidanza

Come cambia il corpo della donna in gravidanza

Durante la gravidanza la variazione fisiologica più evidente è l’aumento della massa corporea. Ma a questa si accompagnano tante altre modificazioni, che coinvolgeranno tutti gli altri apparati: respiratorio, cardiovascolare, muscoloscheletrico, gastrointestinale, renale e le ghiandole mammarie.

Di seguito andiamo a vedere come cambia il corpo delle donne in gravidanza. Quali sono le principali variazioni fisiche di una donna che si appresta a diventare mamma.

donne in gravidanza

Aumento del peso

L’aumento ponderale deve essere sempre posto in relazione con lo stato di salute della donna e il suo IMC prima della gravidanza. Tale aumento dovrebbe essere tra gli 11 e i 13 Kg. Chiaramente se in sottopeso l’aumento dovrebbe essere maggiore, mentre in caso di obesità, inferiore. Tuttavia, le donne in gravidanza hanno una richiesta energetica maggiore e questo determina più appetito che può causare spesso un aumento di peso eccessivo.

A tal proposito può essere utile leggere questo articolo -> dove approfondisco il tema della corretta alimentazione in gravidanza.

Respirazione

In gravidanza il progesterone determina un rilassamento della muscolatura bronchiale, maggior sensibilità al biossido di carbonio e congestione delle mucose nasali. Questo talvolta può determinare piccoli sanguinamenti dal naso. Inoltre, il diaframma viene spinto verso l’alto. Tutte queste modificazioni possono determinare dispnea, iperventilazione e quindi minor resistenza agli sforzi.

Sistema cardiovascolare

Anche il sistema cardiovascolare si deve adattare alla necessità di aumentare la quantità di ossigeno da fornire al bambino e favorire un maggior apporto di sostanze nutritive. Il volume del letto vascolare aumenta e quindi la pressione sanguigna diminuisce. Pertanto è sempre consigliabile assumere posizioni laterali, quando si è sdraiate. A questi cambiamenti può essere ricondotta l’eventuale comparsa di varici ed emorroidi.

Composizione del sangue

Il sangue è composto da una parte liquida (il plasma) e una parte corpuscolata (globuli rossi, globuli bianchi etc). Malgrado il numero dei globuli rossi aumenti, anche la parte liquida del sangue (il plasma) si accresce e si verifica una emodiluizione. Ossia si abbassa il numero di globuli rossi per mmc e questo fenomeno viene detto Anemia da Diluizione. Durante la gravidanza vi è uno stato di ipercoagulabilità del sangue poiché l’organismo si prepara ad un importante processo di emostasi, dovuto all’espletamento del parto. Questo determina un maggior rischio di tromboembolia venosa. Ecco perché è fondamentale praticare, in modo responsabile, attività fisica e movimento in gravidanza.

Apparato urinario

Man mano che l’utero cresce riduce la capacità della vescica, il cui tono muscolare si riduce. Ecco perché in gravidanza si ha più difficoltà a trattenere l’urina e si ha necessità di svuotare la vescica più frequentemente del solito.

Apparato gastrointestinale

In gravidanza la quantità di saliva aumenta e il suo pH cambia. La motilità di intestino e colon si riduce, determinando: digestione rallentata, acidità gastrica, bruciori di stomaco localizzati allo sterno (pirosi gastrica) e stitichezza (stipsi). Ma il cambiamento più noto, a livello gastrointestinale, è sicuramente la nausea, che può comparire soprattutto nella prima fase di gravidanza, specialmente al mattino.

Apparato scheletrico

Il progesterone e la relaxina aumentano la lassità dei legamenti, soprattutto dopo la trentesima settimana di gestazione, a livello della sinfisi pubica. Infatti, il pube si separa di circa 4 mm per prepararsi all’espletamento del parto. Crescendo il peso e il volume dell’addome, può aumentare la lordosi della colonna vertebrale e possono comparire lombalgie, pubalgie e sciatalgie.

La pelle

Gli estrogeni e il progesterone determinano una iperpigmentazione della linea alba (linea di colore scuro che compare sul pancione) e dei capezzoli. In alcune donne può comparire acne, ipersudorazione e cloasma o maschera gravidica (un’alterazione cromatica della cute del viso).

Ma ci sono anche tanti benefici per le donne in gravidanza!

Aumento di peso, minor resistenza, frequenza urinaria, nausea, etc… Ma la gravidanza non è solo questo! Tutti gli “effetti collaterali” della gravidanza non bastano ad affievolirne i “benefici”, sia fisici che psicologici! È una splendida avventura, lunga nove mesi, durante la quale il corpo certamente si prepara ad accogliere e ospitare il bimbo ma – allo stesso tempo – si circonda di una carica di energia emotiva unica e sorprendente!

Quando parliamo dei cambiamenti che subiscono le donne in gravidanza dobbiamo ricordare anche tutti i vantaggi che la gravidanza comporta a corpo e mente della futura mamma:

  • più prevenzione: grazie all’aumento di progesterone, cresce anche la protezione nei confronti dei due tumori tipicamente femminili, al seno e alle ovaie
  • addio asme e allergie: gli steroidi naturali prodotti durante la gravidanza, insieme all’azione delle cellule staminali del feto, contribuiscono a ridurre infiammazioni croniche e disturbi autoimmuni
  • mai più crampi e dolori mestruali: che di solito scompaiono e non si ripresentano nemmeno dopo il parto
  • un aiuto per l’endometriosi (lieve): bloccando l’ovulazione, la gravidanza arresta la crescita del tessuto endometriale
  • sensi più forti: odori e sapori si percepiscono in modo più intenso (anche per questo aumenta il senso di nausea) attraverso sensi “potenziati”
  • pelle e capelli più sani e belli: l’aumento della produzione di estrogeni rende la pelle più lucida, morbida, tonica e priva di acne e i capelli più folti e lucidi
  • cervello più “sintonizzato” sui bisogni del futuro bimbo: diversi studi scientifici hanno confermato che il cervello della neo-mamma subisce delle variazioni per essere più sensibile e attento alle esigenze del bebè

In conclusione

Così abbiamo scoperto meglio le principali variazioni fisiche e mentali che riguardano l’organismo delle donne in gravidanza. Non c’è bisogno, invece, di spiegare il più grande e sorprendente dei cambiamenti (che interessa, non solo la mamma, ma entrambi i genitori): un amore incondizionato e un senso di profondo appagamento – mai provati prima – che solo un figlio tenuto tra le proprie braccia è in grado di regalare.

donne in gravidanza

Se sei alla ricerca di un ginecologo a Napoli – specialista in Ginecologia e Ostetricia, Chirurgia Ginecologica endoscopica, Infertilità e Patologia della Riproduzione, Fecondazione Assistita (FIVET) – contattami alla sezione “Contatti” o prenota una visita, anche online, cliccando il tasto in alto “Prenota ora”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su